Puglia: ricette tipiche e prodotti regionali.

Andiamo alla scoperta della cucina pugliese: un patrimonio di ricette che valorizzano i prodotti della terra e del mare.

Si sa che in Italia mangiare è un rito, ma in Puglia è qualcosa di più!

Ci si siede a tavola e non si sa quando ci si alzerà. In Puglia potete, anzi dovete prendervi tutto il tempo per godere pienamente del trionfo di sapori che ci si trova davanti. C’è una cosa che non dovete mai dimenticare di fare, però: dare conferma a chi ha cucinato che prima di quel momento non avevate mai provato una bontà del genere.

Diamo inizio, allora a questo lungo convivio pugliese, iniziando dai prodotti tipici da forno che potremmo gustare anche come antipasto o come pasto veloce:

-  La puccia salentina variamente farcita
-  La focaccia barese incastonata di pomodorini e olive
-  La puddica, due dischi di pasta che racchiudono un ripieno di cipolla, pomodoro, olive nere, acciughe.
-  Il calzone e la sua inimitabile versione ridotta, i calzuncieddi (o panzerotti che dir si voglia), cotti al forno o fritti in padella.

A questo punto passiamo ai primi piatti per i quali possiamo scegliere tra diversi formati di pasta:

- Troccoli
- Cavatelli
- Orecchiette
- Strascinati

I sughi saranno tutti dal sapore deciso come nel caso di: orecchiette con le cime di rapa o i maccheroni al forno, conditi con salsa di pomodoro, polpettine, uova sode, fette di salame, scamorza, pecorino e, per chi ne sentisse il bisogno, anche qualcos’altro.

Non tralasciate i primi a  base di pesce. Assaggiate quindi, sicuramente la tiella di riso, patate e cozze, un piatto di cui i baresi rivendicano con orgoglio la paternità.

Se vi capitasse di andare in Puglia in un periodo poco caldo, potreste anche esplorare il mondo delle zuppe che possono essere:

-  di verdura, come la zuppa di fave e cicoria e come la minestra maritata, con cicoria, scarola e pecorino;
-  di pesce, come il ciambotto, che annega nel pomodoro e nel peperoncino spigole, orate, rombi,    pescatrici, code di rospo, ma anche aragoste, scampi e gamberoni.

Ora è arrivato il momento di assaggiare i salumi. In questo caso, gustatevi:

- il capocollo
- la soppressata
- le salsicce

In quest’ultimo caso, potrete scegliere tra quella di Martina Franca ai semi di finocchio e quella leccese che si chiama sanguinaccio, perché si prepara con sangue e cervello di maiale.

Poi è la volta dei formaggi, uno più buono dell’altro:

- Il pecorino canestrato d.o.p
- La mozzarella
- La scamorza
- La giuncata
- La burrata
- La ricotta marzotica
- Il caciocavallo  

Infine, concludiamo con i dolci: carteddate e cauciuni, fatti di ingredienti semplici elaborati con grande maestria. 

Se da questo viaggio in Puglia non volete tornare a casa a mani vuote, potreste regalare o regalarvi una bottiglia di vino. Le DOC pugliesi sono 26 tra cui:

- il Salice Salentino rosato
- il Locorotondo
- il Negroamaro

Ma la Puglia, si sa, è anche la regione d‘Italia che produce più olio d’oliva. Tra i migliori:

- il Terra d’Otranto
- il Terra di Bari
- il Dauno
- il Colline di Brindisi 

Se questo viaggio tra le bontà pugliesi vi è piaciuto, non perdete questi appuntamenti sulla rivista ufficiale Voi…Noi…Bimby® per altri gustosissimi viaggi.

ABBONATI ORA

I nostri prodotti conquistano milioni di famiglie da oltre 130 anni, grazie alla superiorità, alla tecnologia innovativa e alla loro leggendaria durata.

Vorwerk Italia s.a.s. | 20156 Milano | C.F. e P.Iva 00793630153 | Cap.Soc. 3.821.000 i.v. | Registro Imprese di Milano n° 00793630153 | www.vorwerk.it/