Sardegna: ricette e prodotti tipici

Sardegna: dove terra e mare si incontrano in un paradiso di eccellenze gastronomiche saldamente legate alle tradizioni

La Sardegna in tavola

Calette nascoste e scogliere a picco sul mare, sugherete secolari e borghi dove il tempo si è fermato: da sempre la Sardegna è nota per la sua bellezza incontaminata e selvaggia. Una regione che è capace di rapire il cuore di chi visita i suoi luoghi, rivelando un’anima autentica legata alle tradizioni. Da questa essenza agreste e pastorale deriva un patrimonio di prodotti tipici capaci di rendere unica e inconfondibile la cucina sarda.

Ecco un gustoso itinerario, che passa in rassegna cinque specialità d’eccellenza:

- Pecorino sardo dop ha una storia molto antica. Diffuso da secoli un po’ ovunque nell’isola, viene prodotto con il latte intero di pecora di razza sarda. Maturo oppure dolce, è un ottimo formaggio da tavola che si sposa con vini tipici quali il Vermentino di Gallura, per il pecorino sardo dolce, e il Monica di Sardegna e il Cannonau, per quello maturo.

- Zafferano di Sardegna dop, ha un aroma particolarmente intenso e deciso. Nella cucina locale, lo zafferano si utilizza per insaporire la fregula, i malloreddus, il ragù di salsiccia, brodi, minestre, le dolci pardulas e i fritti di carnevale.

- Cannonau di Sardegna dop è un vino da pasto molto corposo, con una gradazione alta, di solito non inferiore ai 13 gradi. Proprio per il suo carattere deciso, il Cannonau sposa bene secondi piatti sostanziosi, come il tipico porceddu o l’agnello cucinati arrosto. Ottimo anche con i formaggi, meglio se stagionati, pecorino sardo su tutti.

- Carciofo Spinoso di Sardegna dop viene cucinato tradizionalmente in umido, in olio extra vergine d’oliva, aglio, prezzemolo e una leggera spolverata di timo. Passato in padella assieme a tocchi di patate gialle di montagna, il Carciofo Spinoso accompagna magistralmente i piatti locali di carne ovina e caprina.

- Extravergine di oliva Sardegna Dop ottimo per condire a crudo le insalate di verdure fresche o di polpo, ma trova grande riscontro sensoriale anche con le zuppe di legumi, con i carciofi in umido o le patate lesse. Ne basta un filo per trasformare la bottarga tagliata a fettine in un meraviglioso antipasto.

Naturalmente la Sardegna riserva altre ghiotte sorprese che potrete scoprire direttamente sul posto. Intanto, vi accompagniamo ancora nelle tradizioni di questa magica terra citandovi i chicchi di fregula (tipo di pasta di semola) ottimi in brodo o con sughi di pesce, i malloreddus (conosciuti come gnocchetti sardi) e i culurgiones, ravioli a mezzaluna tipici dell’Ogliastra. Se amate la carne, non potete perdervi il tipico porceddu (maialino da latte arrosto aromatizzato con foglie di mirto e rosmarino) e le ispinadas (bocconcini di pecora infilzati in piccoli spiedi). Infine, vogliamo chiudere in dolcezza consigliandovi una morbida pardula (mini-torta di ricotta e zafferano), oppure una seada (frittella piena di formaggio).

Se state pensando di partire, e siete amanti della buona cucina, non perdetevi gli approfondimenti che trovate ogni mese su “Voi… Noi… Bimby®”




abbonati ora

I nostri prodotti migliorano la vita di milioni di famiglie da 130 anni grazie alla  tecnologia all'avanguardia e alla loro eccezionale durata.

Vorwerk Italia s.a.s. | 20156 Milano | C.F. e P.Iva 00793630153 | Cap.Soc. 3.821.000 i.v. | Registro Imprese di Milano n° 00793630153 | www.vorwerk.it/