La messa a fuoco: fotografare con armonia


Passando più tempo in casa può nascere la voglia di dedicarsi alle proprie passioni o a qualche attività che avremmo sempre voluto fare ma che magari, fino ad ora, per mancanza di tempo, abbiamo sempre lasciato nel cassetto.

La scorsa settimana abbiamo iniziato a parlare di come fotografare il cibo e andiamo avanti a farlo sempre con la collaborazione di Irene, una delle Bimby® Community Star, appassionata di foto di cibo e di food styling che ha spiegato a Bimby® Magazine come ottenere armonia nello scatto e come mettere a fuoco la propria creazione. Lasciamo la parola ad Irene.

MESSA A FUOCO CORRETTA: armonia nella foto

“Prima di iniziare a fotografare, la cosa migliore sarebbe quella di pensare al set in cui vorremmo inserire il soggetto. Perciò inizieremo a preparare tutte quelle cose che faranno da sfondo, e inizieremo anche a posizionarle, lasciando il posto al “personaggio principale” della nostra foto. Sembrerà strano all’inizio, ma è meglio pensare tutto questo, ancor prima di cucinare, così, chi come me ha poco tempo, deve solo posizionare il piatto e scattare”.

Irene poi continua a parlare di set e ci spiega come preparare un set: “Quando prepariamo un set, guardiamolo a occhio nudo da diverse angolazioni e creiamoci delle inquadrature ideali. Una volta decisa la composizione, concentriamoci sul nostro sguardo e osserviamo dove il nostro occhio, in modo naturale, va a cadere. Quale parte colpirà la nostra attenzione? Su quale parte vogliamo che l'occhio dell'osservatore sia colpito? E' proprio là che dobbiamo fare il nostro fuoco”.


Un altro aspetto a cui prestare attenzione è la linea dell’orizzonte, che deve essere il più dritto possibile, altrimenti si avrà la sensazione che stia cadendo qualcosa dal piano di appoggio, andando ad influenzare “l’armonia” dell’immagine.

Oltre alla linea di orizzonte storta, dobbiamo dare uno sguardo anche alle linee convergenti all'interno della foto, come le doghe di legno, venature particolari, righe e quadrettature nelle tovagliette. Tutto deve essere allineato o sistemato in modo che l'occhio possa ricevere una sensazione positiva e bilanciata”.

Da ultimo Irene si sofferma su come taglieremo l’immagine e ci racconta che “oltre a prestare attenzione a quanto scritto sopra, bisognerebbe anche fare attenzione a come “tagliamo” il soggetto. Il soggetto se di piccole dimensioni va lasciato intero, se grande il taglio deve essere pari ad 1/3 del totale”.

Le abbiamo chiesto un piccolo trucco pratico per i lettori di Bimby® Magazine e ci ha suggerito questo: “Non posizionare gli elementi attaccati tra loro, lasciamo che ci sia un minimo di spazio tra uno e l'altro. In una fotografia deve regnare l’armonia e l’equilibro, quando la guardate non deve trasmettervi la sensazione di “sovraffollamento o soffocamento” perché altrimenti il rischio è di creare confusione, distogliendo lo sguardo dal soggetto principale”.

Ringraziamo Irene per i suoi preziosi suggerimenti e vi invitiamo a dare un’occhiata sul nostro profilo Instagram alle bellissime foto di ricette e lasciatevi ispirare per i vostri scatti.

Photo Credits © Irene Bassi – Dolcezze di Nene

Vai a Cookidoo

I nostri prodotti migliorano la vita di milioni di famiglie da 130 anni grazie alla  tecnologia all'avanguardia e alla loro eccezionale durata.

Vorwerk Italia s.a.s. | 20156 Milano | C.F. e P.Iva 00793630153 | Cap.Soc. 3.821.000 i.v. | Registro Imprese di Milano n° 00793630153 | corporate.vorwerk.com/it/