Zuccheri alternativi: quali sono e come vengono utilizzati?

GLI ZUCCHERI ALTERNATIVI: QUALI IN COMMERCIO?

Il normale zucchero bianco raffinato che si trova sul mercato è sottoposto a complesse trasformazioni industriali, che lo impoveriscono di tutti gli elementi organici, proteine, enzimi e sali minerali, di cui è composto. Viene assimilato subito dall’organismo modificando velocemente la glicemia e stimolando la produzione di insulina. In questo senso il consumo di elevate quantità di zucchero raffinato può essere dannoso per la salute.

Molti sono i dolcificanti naturali in commercio che lo possono sostituire:

  • il fruttosio:
  • il miele
  • lo sciroppo d'acero
  • il malto d’orzo
  • la stevia
  • lo sciroppo d’agave
Il fruttosio ha lo stesso potere calorico dello zuc­chero, ma dolcifica di più (una volta e mezzo), quin­di per ottenere “la giusta dose di dolcezza” ne occor­re di meno. Va comunque utilizzato con moderazione, perché re­centi studi hanno dimostrato che un’eccessiva quan­tità può favorire l’ipertensione, il diabete, l’obesità e l’insufficienza renale.

Il miele è un alimen­to assolutamente na­turale, privo di additi­vi e ricco di nutrienti: oltre agli zuccheri fornisce infatti minerali e vitamine del gruppo B, piccole quantità di enzimi che ne miglio­rano la digeribilità e sostanze ad azione battericida. Ha un potere dolcificante simile a quello dello zuc­chero, ma un più basso potere calorico.

Lo sciroppo d’acero si presenta come un liquido zuccherino ottenuto bollendo la linfa dell’acero da zucchero originario del Canada. Ha un elevato contenuto di nutrienti, come vitamine e minerali. E’ inoltre noto per le suo proprietà depurative ed energizzanti.

Il malto d’orzo è un dolcificante che contiene sali minerali e vitamine. Nonostante abbia una minor proprietà dolcificante rispetto al miele ed allo sciroppo d’acero, è adatto come sostituto dello zucchero nei dolci. Presenta un’elevata componente di acqua al suo interno, ed è largamente utilizzato nell’alimentazione degli sportivi in quanto contiene zuccheri a rilascio prolungato nel tempo, conferendo un apporto costante di energia.

La stevia prende il nome dalla pianta, originaria del Brasile e del Paraguay, dal quale viene ricavato mediante essiccazione delle foglie. E’ in grado di dolcificare fino a 200-300 volte in più rispetto allo zucchero tradizionale ed ha zero calorie. Questo dolcificante è adatto ad un consumo anche da parte di soggetti diabetici.

Lo sciroppo d’agave  deriva dalla linfa della pianta dell’agave. Dolcifica circa il 25% in più rispetto al saccarosio. Questo permette di usarne in quantità minore, con una conseguente minore assunzione di calorie. Attenzione però a non abusarne per via del suo elevato contenuto di fruttosio

 

DOLCEZZA ALTERNATIVA CON BIMBY ®

Le occasioni di consumo di zuccheri sono numerosissime, dalla colazione alla merenda, dalle occasioni speciali al dessert per chiudere in dolcezza il pasto.

Per limitare l’assunzione di zucchero è molto utile preferire dolci fatti in casa con Bimby controllando le quantità impiegate nella preparazione oppure sostituirlo con gli zuccheri alternativi.

Cosa aspetti? Vai su Cookidoo® e troverai una Collection dedicata agli zuccheri alternativi e tantissime ricette in cui vengono impiegati. Divertiti a sperimentare!

VAI A Cookidoo®